Valentina Pitzalis raggiante con la sua mano bionica: “Sono la più felice dell’universo”

La 38enne sfuggì 10 anni fa a un tentato femminicidio da parte del marito, che appiccò il fuoco nella loro casa. Per garantirla la sopravvivenza fu necessario amputarle la mano. Da allora, Valentina è attiva con associazioni e iniziative per sensibilizzare le ragazze sul tema della violenza. GUARDATE il VIDEO

Raggiante, Valentina Pitzalis mostra la sua nuovissima mano bionica, ricevuta ieri a Torino. “Mi sento una Wonder Woman e sono la persona più felice dell’universo”, ha detto Valentina, cagliaritana, che dieci anni fa sfuggì a un incendio appiccato nella loro casa di Carbonia dal marito Manuel per ucciderla. A morie fu lui, Valentina si salvò per miracolo – prima donna in Italia a essere sfuggita a un femminicidio – ma porta indelebili su di sé i segni del fuoco. Per garantirle la sopravvivenza fu necessario amputarle la mano sinistra. Dopo 10 anni, un sogno che si realizza: l’arto ha un costo di 40mila euro, 15 mila rimborsati dalla Asl e il resto pagato grazie a una raccolta fondi. 


In questo articolo: