Sinnai saluta in lacrime don Alberto, chiesa strapiena per l’addio al “prete del sorriso” -VIDEO

La pioggia si mischia alle lacrime sul sagrato di Santa Barbara, folla per il funerale del prete 43enne morto nello schianto del Poetto. Il rito celebrato dall’arcivescovo Baturi, regna la commozione: “Don Albertino, ora sei accanto a Dio: continua a proteggerci da lassù”. GUARDATE il VIDEO

È strapiena la chiesa di Santa Barbara a Sinnai per il funerale di don Alberto Pistolesi, il prete 43enne morto due giorni fa nel tragico schianto al Poetto di Quartu. In prima fila il sindaco Tarcisio Anedda, poi ci sono i tanti parrocchiani guidati negli anni dal “prete del sorriso”, gli scout, le associazioni di volontariato. Insomma, il mondo attorno al quale ha ruotato da sempre la vita del sacerdote. C’è l’arcivescovo Giovanni Baturi a celebrare il funerale di don Pistolesi. Alle 8:30 la bara è arrivata nella chiesa, sopra c’è la tonaca bianca indossata dal prete. Fuori, centinaia di persone, tutte con l’ombrello aperto, che non sono volute mancare all’appuntamento con l’ultimo saluto al 43enne. I canti, il volo dei colombi al termine del rito funebre, la pioggia che si mischia con le le lacrime: “È difficile parlare oggi, don Alberto mi aveva invitato spesso a intervenire dal pulpito, collaboravamo insieme per far crescere, anche dal punto di vista sociale, tutta Sinnai. Era un prete sempre impegnato e in prima linea”, ricorda il sindaco Anedda, fascia tricolore indosso e visibilmente emozionato.
Un primo addio, quello celebrato a Sinnai. Il secondo, per don Alberto Pistolesi, sarà nella sua Quartu, nella parrocchia di Santo Stefano Protomartire, nel pomeriggio. Poi, il seppellimento nel cimitero quartese. E, a quel punto, ci sarà davvero spazio per gli infiniti ricordi, tutti bellissimi e profondi, di chi ha avuto a che fare con lui: “Don Albertino, ora sei accanto a Dio: continua a proteggerci da lassù”. 


In questo articolo: