Pranzo a Sardara in zona arancione con i politici sardi, è bagarre: “Gravissimo se c’erano persone di fiducia di Solinas”

Finisce in consiglio regionale il caso del pranzo in ristorante a Sardara con politici e funzionari regionali, in piena zona arancione. I Progressisti: Sarebbe un fatto gravissimo se tra questi ci fossero persone di stretta fiducia del Presidente e da lui nominati in enti, aziende,  gabinetti, Giunte inspiegabilmente riuniti a tavola, contro ogni regola, non si sa bene a fare cosa”

Finisce in consiglio regionale il caso del pranzo in ristorante a Sardara con politici e funzionari regionali, in piena zona arancione. I Progressisti vanno all’attacco in una nota firmata tra gli altri dall’ex sindaco di Cagliari Massimo Zedda, da Maria Laura Orrù e dagli altri consiglieri regionali: “La Sardegna da lunedì entra in un nuovo lockdown. A sentire il Presidente le responsabilità non sarebbero legate alla pessima gestione della sanità e alla peggior campagna vaccinale d’Italia ma agli algoritmi e ai “cittadini che non hanno rispettato i limiti”. Sarebbe un fatto gravissimo se tra questi ci fossero persone di stretta fiducia del Presidente e da lui nominati in enti, aziende,  gabinetti, Giunte inspiegabilmente riuniti a tavola, contro ogni regola, non si sa bene a fare cosa, a parlare di cosa e in qualità di cosa. Sarebbe una vergogna per l’intera isola, inaccettabile a fronte dei sacrifici fatti da tutti nell’ultimo anno”.

Il gruppo dei Progressisti presenterà un’interrogazione e pretenderà che già nella giornata di martedì in Consiglio venga chiarito ogni minimo dubbio su questa vicenda indecorosa: “Non è accettabile nemmeno il solo pensare che le regole valgano solo per le persone normali che pagano le tasse e si attengono alle norme e che parallelamente possa esistere una casta di impuniti che può fare tutto quello che vuole”, concludono i consiglieri regionali del centrosinistra. La notizia era stata pubblicata questa mattina sull’Unione Sarda, con lo scoop a firma di Francesco Pinna.


In questo articolo: