Picchia la moglie con un bastone perché ha partorito 3 figlie femmine: “Volevo un maschio”

Incredibile episodio a Supino, vicino Frosinone: ha anche minacciato la donna di ucciderla se avesse raccontato qualcosa


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Episodio di violenza sconsiderata in una famiglia di Supino, vicino Frosinone. Un uomo di 47 anni di religione musulmana, ha picchiato la moglie prendendola a pugni, schiaffi e malmenandola con un bastone. Il motivo? “Mi hai dato soltanto femmine, io volevo un maschio “– le parole contro la donna –“La colpa è soltanto tua”. Le violenze, seguite anche da minacce di morte, sarebbero arrivate al culmine dopo la nascita dell’ultima bimba. Come racconta il Messaggero, l’uomo l’avrebbe quindi non solo picchiata e minacciata con un coltello, ma anche cacciata di casa, intimandole di non dire niente altrimenti l’avrebbe uccisa. La donna si è quindi rifugiata da un vicino di casa e poi l’ha denunciato dopo i comportamenti violenti anche nei confronti delle figlie. Inoltre, il 47 enne non ha neanche riconosciuto la piccola, convinto fosse figlia del vicino di casa. Al momento, l’uomo è accusato di maltrattamenti e sono in corso i provvedimenti per togliergli la potestà genitoriale.


In questo articolo: