Insulti razzisti ai giocatori di colore, caos e lanci di oggetti durante Laconi-Quartu

Il fattaccio avvenuto durante il match del campionato Allievi di calcio a 5 sul campo del Laconi. Dalla federazione arriva la squalifica del terreno di gioco per due giornate. Il comunicato della società oristanese: “Comportamento vergognoso, prenderemo provvedimenti”

“Squalifica del campo per 2 gare con sospensione condizioni del periodo di un anno per lancio di oggetti in campo e per comportamento del pubblico con insulti di natura razziale nei confronti di giocatori di colore della squadra avversaria”. Questo, in sintesi, il comunicato diramato dalla Figc in merito ai fatti avvenuti durante la partita di calcio a 5 tra il Laconi e il Quartu 2000. Episodi molto gravi e dalla chiara impronta razzista, stando al comunicato della Federazione italiana del gioco del calcio. E su Facebook arriva la presa di posizione della società sportiva oristanese. 
“Quest’associazione tiene particolarmente a dissociarsi da ciò che è accaduto. Riteniamo infatti che lo sport, in questo caso il calcio, sia un mezzo fortissimo di aggregazione, un mezzo di unione nel quale il rispetto per il prossimo non deve mai essere superato dalla competizione. Laconi è stato, è e sarà sempre un paese privo di barriere culturali di questo tipo. Quest’episodio ci rende maggiormente consapevoli del nostro scopo, essendo un’associazione che finalizza la sua attività all’educazione e alla responsabilizzazione dei suoi ragazzi, oltre che all’insegnamento dei valori importantissimi che lo sport rappresenta. Riteniamo vergognoso tale comportamento e per questa serie di motivazioni la società prenderà dei provvedimenti disciplinari verso i tesserati responsabili, accetta di buon grado la sanzione inferta dalla F.I.G.C. e la terrà bene in mente al fine di evitare che certe spiacevolezze accadano nuovamente. Certi che sia un episodio circoscritto e unico nella storia di questa società, porgiamo a nome di tutta l’associazione e a nome di tutta la comunità le nostre scuse al Quartu 2000 e ai ragazzi che ne fanno parte augurandoci di rincontrarci presto per cancellare questo brutto ricordo”.

In questo articolo: