Incendi, anche oggi due roghi spenti dal Corpo Forestale

Fiamme a Sant’Antioco e Capoterra

Il Corpo forestale della Sardegna ha diretto le operazioni di spegnimento e coordinato gli elicotteri del servizio aereo regionale e la flotta nazionale su due incendi, scoppiati durante la notte e alimentati dal forte vento.

Stanotte, infatti, fiamme a Sant’Antioco, nella macchia mediterranea della località Cannai che si sono sviluppate su diversi fronti sino a minacciare la frazione di Maladroxia. Qui alcune strutture ricettizie e diverse abitazioni sono state evacuate per precauzione. La macchina antincendi (circa 40 uomini tra personale di Corpo forestale, dei Vigili del fuoco, di Forestas, i Barracelli, i volontari e i Carabinieri), ha operato a terra. Alle prime luci dell’alba, sono arrivati un elicottero regionale e successivamente due canadair della flotta nazionale, consentendo di terminare alle 9,15 le operazioni di spegnimento. Un ringraziamento per l’opera svolta dal Corpo forestale e dal Sistema è arrivato dal sindaco di Sant’Antioco, che è stato chiamato anche dall’assessora con delega alla Protezione civile Donatella Spano.

Alle 3 di stanotte le fiamme tra Capoterra e Sarroch (sulla strada statale Aulcitana), principalmente su aree agricole hanno reso necessaria l’entrata in azione immediata delle squadre del Corpo forestale e dei volontari di Protezione civile. Un elicottero regionale ha consentito di velocizzare le operazioni di spegnimento, chiuse alle 9 di oggi. Attorno alle 12,45 una riaccensione ha richiesto l’intervento di due elicotteri regionali. In campo anche gli specialisti del Gauf (Gruppo di analisi e uso del fuoco) dell’Ispettorato di Cagliari, del Corpo forestale, accanto al resto del personale a terra sempre del Corpo, a quello di Forestas, dei Vigili del Fuoco e delle associazioni di Protezione civile.

 
 

In questo articolo: