Massimo Stara, la morte e il morso del ragno diventa un caso nazionale

Diventa un caso nazionale la morte di Massimiliano Stara, il cagliaritano morso da un ragno violino. Il caso finisce nella home page del Corriere della Sera. Due precedenti: il decesso di una donna calabrese e le gravi ferite della cantante Meghan Linsey

Diventa un caso nazionale la morte di Massimilano Stara, il cagliaritano morso da un ragno violino. Il caso finisce nella home page del Corriere della Sera: “Sarebbe il secondo caso in Europa di decesso per la puntura di questo piccolo aracnide che inietta un veleno che in casi estremi e rarissimi può portare alla necrosi dell’arto colpito. Nel novembre 2015 una donna calabrese 65 anni era deceduta a Catanzaro dopo essere stata morsa al dito medio”. Anche la cantante Meghan Linsey, 31 anni, aveva deciso di condividere sui social la sua drammatica esperienza dopo il morso di un ragno violino che le ha distrutto il volto. In serata i medici del Santissima Trinità hanno affermato però che l’uomo soffriva anche di altre patologie, dunque la causa sarebbe incerta.


In questo articolo: