Il virus galoppa a Quartu, 160 positivi: “Abbiamo fatto bene ad evitare i grandi eventi”

Trenta nuovi contagi in un giorno e solo cinque guariti. Il sindaco Graziano Milia conferma la risalita del Covid: “Ce l’aspettavamo, speriamo che sia contenuta grazie al buon esito delle vaccinazioni e dai nostri comportamenti: molte altre amministrazioni sono costrette ad annullare gli eventi”.

Centosessanta positivi, trenta in più in appena un giorno e solo cinque guariti, con quattro quartesi all’ospedale. Il borsino del Covid a Quartu ritorna a livelli preoccupanti, superando abbondantemente la tripla cifra. Solo due mesi fa il totale non superava i 50. A fornire i dati è il sindaco Graziano Milia: “Una crescita che ci aspettavamo, potrebbero esserci anche aumenti nei prossimi giorni”, dice Milia. Che incrocia le dita: “Spero che la risalita sia contenuta dal buon esito delle vaccinazioni e dai nostri comportamenti. Le attività che stiamo continuando a svolgere”, chiaro il riferimento al cartellone degli eventi natalizi, “le portiamo avanti con un atteggiamento di grande sobrietà e attenzione”. E, a poche ore da San Silvestro, il primo cittadino di Quartu osserva che “siamo riusciti ad evitare grandi assembramenti e abbiamo fatto bene ad evitare i grandi eventi”. Nessuna festa per il 2022, e c’è anche l’ordinanza che vieta di far esplodere botti e petardi, valida da domani e sino all’Epifania.
“Molte altre amministrazioni comunali sono state costrette ad annullare i programmi”, osserva Milia. Che ritorna subito sul capitolo Covid: “Dovremmo attenderci aumenti dei numeri”.


In questo articolo: