Coronavirus, la lezione di solidarietà dell’Albania alla ricca Europa

Sono arrivati in Lombardia i 20 infermieri e 10 medici albanesi mandati dal premier Edi Rama il cui discorso di incoraggiamento all’Italia ha scatenato le polemiche politiche in chiave antieuropeista

È arrivato in Lombardia, come annunciato dal premier Edi Rama, il team di 20 infermieri e 10 medici albanesi mandati per supportare l’Italia, e in particolare gli ospedali di Brescia, nello sforzo contro il coronavirus. “Non siamo privi di memoria”, aveva spiegato Rama alla partenza del team, “non possiamo non dimostrare all’Italia che l’Albania e gli albanesi non abbandonano mai un proprio amico in difficoltà. Oggi siamo tutti italiani, e l’Italia deve vincere e vincerà questa guerra anche per noi, per l’Europa e il mondo intero”. Continua a leggere su Agi.it


In questo articolo: