Cagliari, frenata sul nuovo stadio: dubbi su parcheggi, metro e centro commerciale

Arrivano le osservazioni al piano guida su Sant’Elia. Il Cagliari fa il punto su posti auto e volumetrie degli spazi per i negozi. L’Arst chiede una modifica al tracciato della metroleggera. Lunedì un nuovo passaggio al Comune

Dubbi del Cagliari sulle volumetrie del centro commerciale e sui parcheggi. E anche l’Arst vuole vederci chiaro sul tracciato della metropolitana. Sono le osservazioni arrivate al piano guida su Sant’Elia recentemente approvato dal consiglio comunale. Le osservazioni saranno discusse nella prossima seduta della commissione Urbanistica. Secondo le indiscrezioni che filtrano da palazzo Bacaredda, i dubbi sono tutti di natura squisitamente tecnica.

Il Cagliari calcio chiede chiarimenti sui parcheggi e anche sulle volumetrie del centro commerciale che sarà realizzato al posto della Sardegna Arena. Ci sono poi i dubbi dell’Arst. Per l’azienda regionale dei trasporti ci sarebbero alcune divergenze tra il tracciato della metroleggera (che lambirà lo stadio nell’ambito della linea piazza Matteotti-Poetto) stabilito coi tecnici del Comune e quello previsto nell’ambito del piano guida: quest’ultimo sarebbe irrealizzabile per problemi legati alle curvature. L’amministrazione dovrà dare delle risposte scritte e questo comporterà un lieve allungamento dei tempi all’iter di approvazione definitivo del piano guida sul quartiere di Sant’Elia, la cornice all’interno del quale dovrà essere approvato il nuovo stadio del Cagliari.