Cagliari, occhio alla truffa dell’assegno: “Così sono riusciti a rubare centinaia di euro”

La denuncia del commerciante Alessandro Cocco: “Un ragazzo, a Pirri, è andato da un negoziante che ha il locale davanti alle mie vetrine, riuscendo a farsi cambiare un assegno a nome mio e intascando 130 euro. Dopo i falsi pacchi postali, ci mancava solo quest’altra truffa”. CONDIVIDIAMO AVVISIAMO TUTTI!!

Dopo il falso corriere postale, a Cagliari e Pirri alcuni truffatori sembrano aver cambiato metodo: arriva il finto assegno da cambiare. La tecnica è simile: un ragazzo telefona a un negoziante, fingendosi un vicino di attività e chiedendo la “gentilezza” di farsi cambiare un assegno: “Te lo deve portare un mio amico, io adesso non posso”. In realtà, chi agisce, prima al telefono e poi di persona, è un truffatore. Che, dopo pochi minuti, entra dentro il negozio con tanto di assegno tra le mani, si fa dare i soldi e scompare nel nulla. L’episodio è capitato sabato scorso in via Italia, a Pirri. A raccontare la disavventura è Alessandro Cocco, 37 anni, titolare di un negozio di abbigliamento: “Sabato sera una persona ha chiamato, fingendo di essere me, alla pizzeria che ha il locale davanti al mio. Gli ha detto che a breve sarebbe passato un giovane per farsi cambiare un assegno, promettendogli che lunedì il ‘finto’ Alessandro gli avrebbe restituito i soldi. Il mio collega ci è cascato in pieno, e ha dato 130 euro al truffatore”.

Ieri sera l’amara sorpresa: “Il collega, in buona fede, mi ha chiesto i 130 euro e sono letteralmente caduto dal pero”, racconta Cocco, “gli ho detto che non sapevo minimamente nulla, e gli ho anche chiesto se per caso lui avesse delle telecamere di sicurezza per cercare di risalire al furfante. Ma, purtroppo, non le ha. Ho informato i carabinieri e mi è stato risposto che possono fare ben poco. Il pizzaiolo ha descritto il ragazzo che è venuto nel suo locale con l’assegno, è basso e un po’ grasso. Dopo le tante fregature dei falsi pacchi postali, ci mancava solo questa nuova truffa”.


In questo articolo: