Cagliari, visitava i pazienti nonostante la sospensione dell’Ats: dottoressa no vax fermata dai Nas

Era stata sospesa dall’Ats perché non aveva il vaccino. Ma continuava a seguire pazienti nel proprio studio nel centro di Cagliari accanto alla stazione. La dottoressa, un medico di base, è stata sorpresa dai Nas nell’ambito di un’operazione condotta a livello nazionale

Era stata sospesa dall’Ats perché non aveva il vaccino. Ma continuava a seguire pazienti nel proprio studio nel centro di Cagliari. La dottoressa, un medico di base, è stata sorpresa dai Nas nell’ambito di un’operazione condotta a livello nazionale, su ordine del Ministero della Salute, sui camici bianchi sottoposti a provvedimento di sospensione da parte delle aziende sanitarie a causa della mancata vaccinazione. A Cagliari nel corso dei controlli ne è stato individuato uno: una dottoressa che non era stata vaccinata e che visitava i pazienti nel proprio studio, proprio nel cuore del capoluogo, accanto alla stazione ferroviaria. Il rischio ora è la denuncia per esercizio abusivo della professione sanitaria.

Anche il NAS di Sassari  ha verificato 30 Strutture/Centri Sanitari, verificando circa 100 posizioni e segnalando 4 situazioni irregolari, nello specifico: 
Un medico radiologo ed un tecnico radiologo di uno studio di in un centro gallurese e un farmacista di una parafarmacia sprovvisti di vaccinazione e un’infermiera in servizio presso un poliambulatorio senza essere iscritta all’ordine professionale. 


In questo articolo: