Cagliari, centinaia di tulipani donati all’Oncologico: “Portiamo colore in mezzo al buio del Coronavirus”

Maria Fois, quattro anni fa, ha perso la figlia a causa di un tumore: “Questi fiori scalderanno i cuori di pazienti e personale anche durante questi tempi difficili”

L’ospedale Oncologico Armando Businco di Cagliari si colora di armonia e solidarietà grazie ai tulipani de “Il Giardino di Lu” donati da Mai Più Sole contro il tumore ovarico, dal reparto di Ginecologia Oncologica e da Il Giardino di Lu. “Per voi, per il vostro sorriso, un forte abbraccio per rinascere insieme”, questo si legge nel biglietto destinato ai pazienti dell’ospedale e a tutto il personale medico e paramedico che, anche durante i tempi difficili dettati dal covid-19, non ha mollato un solo istante e ha continuato a svolgere il proprio lavoro con abnegazione, professionalità e tanto amore. Il Giardino di Lu si trova a Pimentel, è stato aperto da Maria Fois nel 2016 in ricordo della propria figlia Luna, venuta a mancare proprio quell’anno. I tulipani erano i fiori preferiti di Luna e la loro vendita sostiene la ricerca sul cancro. Ogni anno il giardino apre a marzo per ospitare migliaia di visitatori. Per via dell’emergenza dettata dal Coronavirus, quest’anno Il Giardino di Lu è rimasto chiuso, ma i tulipani sono sbocciati e sono stati consegnati a domicilio, finchè è stato possibile. Se tutto andrà bene si riprenderà con le consegne a maggio.

“Questa mattina mia madre si è svegliata con il profumo delicato di un gesto d’amore: non si trovava più nella camera del Businco ma nel Giardino di Lu. Grazie Maria Fois! Grazie dottor Antonio Macciò e Mai Più Sole per questo delicato gesto di gentilezza e di speranza” scrive su Facebook la figlia di una paziente. I tulipani di Lu adesso colorano il salone dell’Oncologico per scaldare il cuore del personale, dei pazienti e di ogni visitatore, ora che dobbiamo essere tutti così distanti, fisicamente, ma siamo vicini animo nell’animo.