Cagliari, caos alla Marina: algerino 38enne devasta un negozio e minaccia di morte i vigili

Caos nel rione portuale. L’uomo ha preso di mira il negozio di uno straniero, danneggiandolo. Poi, bottiglia di birra tra le mani, ha aggredito gli agenti di tre pattuglie della Municipale: è stato bloccato e arrestato

Paura e caos in tarda serata nel rione cagliaritano della Marina. Un algerino di trentotto anni ha danneggiato per ben due volte il negozio di uno straniero e, all’arrivo degli agenti di tre pattuglie della polizia Locale, ha impugnato una bottiglia di vetro e si è scagliato contro di loro, aggredendoli e minacciandoli di morte. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Guardia di Finanza che, stando a quanto trapela, stava svolgendo un servizio di controllo nel quartiere. I finanzieri e i vigili sono riusciti a bloccare e disarmare l’algerino, prima di stringergli le manette ai polsi. Ci sono indagini e verifiche per capire come mai l’uomo abbia preso di mira il negozio. Forse vecchie ruggini col proprietario, o forse una scelta casuale.

 

Ciò che è sicuro è che, ancora una volta, si sono vissuti interminabili minuti di paura nel rione simbolo della movida a Cagliari. L’algerino è stato arrestato per il reato di minacce e resistenza a pubblico ufficiale e per danneggiamento. Presto comparirà davanti al giudice.


In questo articolo: