Su bus, treni e metro scatta l’obbligo del green pass. Draghi: “Ci saranno più controlli, tutte le forze dell’ordine saranno mobilitate”

Il premier non lascia spazio a dubbi: “Difficile controllare tutto? Per tenere aperto serve uno sforzo in più, bisogna muoversi”. Si pensa a controlli a campione, impossibile verificare tutte le cerificazioni

Fra le novità più importanti introdotte dal decreto approvato oggi dal consiglio dei ministri, quello sul trasporto pubblico locale. Mentre finora si poteva salire a bordo di bus, treni e metropolitane senza mostrare alcuna certificazione, dal 6 dicembre e fino almeno al 15 gennaio sarà obbligatorio essere in possesso del green pass, anche quello base da tampone.

Uno dei punti deboli legati a questa decisione è sicuramente quello dei controlli. “Li aumenteremo, tutte le forze dell’ordine saranno mobilitate”, ha detto Draghi. “Difficile? Serve uno sforzo in più da parte di tutti, bisogna muoversi, ha aggiunto il premier”. L’ipotesi più probabile è che si proceda con controlli a campione ma molto serrati.


In questo articolo: