“Alla periferia di Cagliari sos prostituzione da quando siamo gialli, controllate in via Dolcetta e via del Fangario”

La protesta di Francesco Mudu, 34 anni, lavoratore in un’azienda di via Dolcetta: “Ogni sera, anche in viale Elmas, ci sono anche cassette di legno dati alle fiamme: è una situazione pericolosa, quand’è che il sindaco Truzzu farà qualcosa di concreto?”

“La prostituzione nelle zone di viale Elmas, via Dolcetta, via del Fangario: per motivi di lavoro ho notato che, durante il lockdown, la prostituzione non c’era, come nemmeno in zona rossa e zona arancione. Invece in zona gialla è nuovamente scoppiata questa situazione. Tra l’altro non è assolutamente un’immagine da dare per Cagliari se dobbiamo essere la città del turismo: abbiamo questa vetrina che è molto degradata. In via Dolcetta, per esempio, non c’è neanche un palo dell’illuminazione e ieri notte hanno messo fuoco a delle cassette di legno e quant’altro. Ci sono dei terreni incolti, con delle sterpaglie e a fronte anche dell’incendio che è avvenuto un paio di settimane fa, diventa anche pericoloso.
Già nel 2019 avevo segnalato questa situazione e quello che io chiedo, magari, al sindaco è di intervenire almeno con l’illuminazione, che potrebbe risolvere qualcosa, quanto meno limitare e dare la possibilità a chi lavora, nelle aziende delle zone, di poter raggiungere la macchina in sicurezza senza magari usare la torcia del telefono”.
Risentite qui l’intervista di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: