Alcolici a minori di 16 anni, denunciati due bar a Sassari. La polizia: “Fenomeno sempre più preoccupante”

Questo fine settimana sono finiti nei guai due bar in pieno centro che servivano alcolici a quindicenni, seduti al tavolino.

Non si fermano con la bella stagione – e anzi sono potenziati – i controlli in borghese della Polizia locale, per arginare il fenomeno della vendita di alcolici e superalcolici ai minorenni. Questo fine settimana sono finiti nei guai due bar in pieno centro che servivano alcolici a quindicenni, seduti al tavolino.

Il Comando di via Carlo Felice ha effettuato verifiche su diverse attività tra circoli, bar, negozi e supermercati in tutto il territorio comunale. I controlli della Polizia locale di Sassari mirano ad arginare il fenomeno sempre più preoccupante della vendita di alcolici ai minorenni. Per la somministrazione di alcolici ai minori la normativa nazionale prevede la sanzione da 250 a mille euro. In caso di recidiva si applica la sanzione da 500 a 2mila euro, con sospensione dell’attività per tre mesi. Il divieto riguarda i minori di anni 18, ultra sedicenni, mentre la somministrazione di alcolici ai minori di anni 16 è sanzionata penalmente dall’articolo 689.

La Polizia Locale è anche impegnata costantemente sulle strade del territorio comunale, con controlli rafforzati nel fine settimana, per accertare lo stato psico fisico dei conducenti dei veicoli. «Purtroppo sempre più frequentemente vediamo giovanissimi alla guida in stato di alterazione psicofisica che causano incidenti, spesso con gravi conseguenze, per sé, per chi è in auto con loro e per chi sfortunatamente li incontra subendone le ripercussioni» commenta il comandante Gianni Serra.


In questo articolo: