sardegna / 8 Giugno 2022

Rifiuti, apre il secondo ecocentro di Sassari

Da oggi, 8 giugno, Sassari può contare su due ecocentri. All’ormai rodata struttura di via Montello, si aggiunge quella di Funtana di Lu Coibu, nell'area dell'ex inceneritore, una zona ideale anche per chi arriva dalle borgate. 2100 metri quadri a disposizione della cittadinanza, un’area attrezzata che rappresenta un punto di raccolta polivalente.

Di
sardegna / 9 Maggio 2022

Furbetti dei rifiuti, record a Sassari: 570 sanzioni dall’inizio dell’anno

Zero tolleranza verso gli incivili, verso i pochi che obbligano tutti a vedere angoli della città sporchi, con rifiuti abbandonati o con cassonetti stracolmi perché non differenziano o non rispettano le regole. L’Amministrazione comunale ha deciso di intensificare i controlli e nei prossimi giorni entreranno in servizio due agenti della Polizia locale che si occuperanno esclusivamente di illeciti ambientali.

Di
apertura1 / 19 Marzo 2022

Sputa addosso a un agente e poi lo ferisce con una lametta: allarme nel carcere di Sassari

Ennesimo episodio di violenza denunciato dal Sappe: solo nel 2021, a Bancali ci sono stati 80 atti di autolesionismo, 30 tentati suicidi sventati in tempo dal personale di polizia penitenziaria, 89 colluttazioni e 11 ferimenti. Il detenuto, che già in passato aveva creato problemi all'interno della struttura, stava infastidendo gli altri reclusi tanto che l'agente è stato costretto a ricorrere alle cure mediche

Di Sara Panarelli
apertura1 / 26 Febbraio 2022

Sardegna, muore dopo 6 ore al pronto soccorso con un infarto: accertata la responsabilità dei medici, risarciti i familiari

"Potevano salvarla, bastava solo che la visitassero un po’ prima” aveva denunciato il marito all’indomani della tragedia. Aveva ragione, nonostante il direttore del Pronto Soccorso “incriminato”, dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari, il dott. Mario Oppes, avesse difeso e definito corretto l’operato dei suoi dottori. A più di quattro anni dall’evitabile morte, a soli 73 anni, della sassarese Vittoria Fadda, i suoi familiari, assistiti in questa lunga battaglia da Studio3A, hanno visto riconosciute in pieno dai periti del Tribunale tutte le loro perplessità su come la loro cara (non) era stata curata e l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari li ha risarciti con una somma rilevante.

Di