Sos buche a Cagliari: “Costretti agli slalom con pazienti gravi a bordo”

La denuncia di Walter Montis, presidente della “Tutti per te”, associazione di volontariato di trasporto con ambulanza: “Vergognoso operare in queste condizioni, il Comune quando vuole intervenire?”

Sulle strade di Cagliari “corrono” le emergenze: un pedone investito, un ferito dopo una caduta, o tanti altri casi nei quali è necessario l’intervento di un’ambulanza. Ma le difficoltà nelle quali operano, spesso, i volontari, hanno una parola: buche. Tante, in molte vie cittadine. L’ultima denuncia arriva da Walter Montis, presidente dell’associazione di volontariato “Tutti per te”.

“Ho dovuto trasportare con l’ambulanza una donna con una frattura al bacino, era un’urgenza ma sono stato costretto a rallentare e fare molte manovre, in via della Pineta, per evitare i fossi. Un altro caso simile mi è capitato in via Loru, con un ragazzo in coma etilico da portare all’ospedale. I pazienti devono poter essere soccorsi e trasportati agli ospedali in tutta tranquillità, non correndo dei rischi”, spiega Montis, “mi chiedo cosa aspetti il Comune a intervenire, magari mettendo delle lastre in ferro sopra le buche”.