Protesta a Sarroch, apre il salone in zona rossa: locale chiuso dopo l’arrivo dei carabinieri

La protesta è di Rossella Espis titolare di un salone: “Non ho bisogno di nascondermi dietro una maschera, semplicemente faccio valere quello che si chiama diritto al lavoro”. Sulla vetrina del locale la scritta “Io apro”. Ma in serata arrivano i carabinieri e l’imprenditrice chiude la barberia

Apre nonostante la zona rossa. La protesta è di Rossella Espis di Sarroch, giovane imprenditrice e titolare di un salone. “Pensavo a ”L’unione fa la forza”, ma agli effetti pratici “chi fa da se fa per tre””, scrive nel proprio profilo Instagram. “Non ho bisogno di nascondermi dietro una maschera, semplicemente faccio valere quello che si chiama diritto al lavoro”. Sulla vetrina del locale la scritta “Io apro”. Ma nel pomeriggio arrivano i carabinieri e dopo un faccia a faccia coi militari l’imprenditrice ha deciso di chiudere.


In questo articolo: