Roberto, soccorritore del 118: “I camerieri si lamentano per le ore di lavoro, io ne faccio 12 quasi tutti i giorni”

A Radio Casteddu Roberto Olla, 49 anni, fa il soccorritore a Cagliari da venticinque: “Il mio è un lavoro che faccio con criterio e amore, non voglio dire che i camerieri si lamentano per nulla. Ma io devo stare sempre attento perché ho a che fare con vite umane”

Roberto Olla, 49 anni, fa il soccorritore a Cagliari da venticinque: “Il mio è un lavoro che faccio con criterio e amore, non voglio dire che i camerieri si lamentano per nulla. Ma io devo stare sempre attento perché ho a che fare con vite umane”.
Roberto Olla a Radio Casteddu: “Noi sappiamo quando iniziamo a lavorare ma non quando finiamo per la mole di lavoro che c’è, il salario non è adeguato ma non ci lamentiamo. Non voglio discriminare nessuno, non dico che i camerieri si lamentano per nulla, però ogni cosa ha la sua importanza. In questo anno abbiamo lavorato in assoluta emergenza, con le varie protezione che a volte non sono state sufficienti per evitare di contrarre il virus”.
Risentite qui l’intervista di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: