“Allergica agli antinfiammatori, lasciata senza vaccino a Macomer: mio marito cardiopatico l’ha ricevuto subito”

La rabbia di Maristella Piras, 58enne sarda, a Radio Casteddu: “Ore e ore di fila fuori dall’hub vaccinale, poi la doccia fredda. Mi hanno mandato via, dicendo che dovevano vaccinarmi in una struttura protetta: da un mese non mi ha più contattato nessuno, mi sbattono da una parte all’altra. Voglio tutelare mio marito”

La rabbia di Maristella Piras, 58enne sarda: “Ore e ore di fila fuori dall’hub vaccinale, poi la doccia fredda. Mi hanno mandato via, dicendo che dovevano vaccinarmi in una struttura protetta: da un mese non mi ha più contattato nessuno, mi sbattono da una parte all’altra. Voglio tutelare mio marito”
“A maggio sono andata al palazzetto dello sport per accompagnare mio marito che doveva fare il vaccino. Mi sono prenotata – spiega la donna a Radio Casteddu – e ho atteso il mio turno. Quando ho parlato con i medici ho fatto presente le mie allergie e mi hanno comunicato che la somministrazione del vaccino sarebbe dovuta avvenire in ambiente protetto. Da allora non so dove andare. Ho chiamato un po’ ovunque, anche al Santissima Trinità ma nulla”.
Risentite qui l’intervista di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: