Rivoluzione a Cagliari, via i parcheggi: spazio a tavolini e sedie

Allo studio al Comune le modifiche al regolamento sulle concessioni di suolo pubblico. Per aiutare bar, locali e ristoranti a ripartire dopo il lockdown possibile anche l’occupazione degli stalli per le auto

Tavolini al posto dei parcheggi, per aiutare i bar e i ristoranti di Cagliari a ripartire dopo il lockdown. L’ipotesi è stata discussa oggi nella commissione Attività produttive presieduta da Pierluigi Mannino Fdi.
Nel parlamentino, davanti gli assessori Sorgia (Attività produttive) e Mereu (Viabilità) si è discusso delle modifiche al regolamento sulle concessioni di suolo pubblico.
Una riguarda gli arredi esterni (non sarà più obbligatorio rimuoverli nelle ore di chiusura) e l’altra riguarda la possibilità di sistemare tavolini e sedie sui parcheggi. Restano alcune perplessità circa l’ipotesi di risarcire Apcoa e Parkar (gestori di stalli in città), ma “potrebbero pensarci i titolari delle attività” ha spiegato Mannino) e altre legate alla presenza di fermate del bus Ctm, che potrebbero, in qualche caso, essere trasferite.


In questo articolo: