Quartu, Andrea Cogoni a Radio Casteddu: “Vandali scatenati al parco Parodi”

“I giochi per esempio, vengono utilizzati anche dagli adolescenti, ragazzini di 15-16 anni, e occorre sempre riprenderli . Inoltre quando il parco è chiuso ci saltano dentro i ragazzi, rovinano i giochi, rompono i cestini, pasticciano. E’ capitato anche che bruciassero i giochi”

Quartu Sant’Elena – Atti vandalici all’interno dei parchi pubblici. Ai microfoni di Radio Casteddu Andrea Cogoni, 45 anni,  giardiniere che lavora al parco di Sant’Andrea:  “Faccio parte dei giardinieri del verde pubblico del comune dal 2008, noi seguiamo quasi l’85% del verde pubblico di tutto il territorio e ci sono state molte criticità perché non c’è vigilanza, non ci sono telecamere e in alcuni parchi l’illuminazione è carente. Questo da spazio ad alcuni atti vandalici da parte dei ragazzi”.
Manca anche il senso civico, molte volte, da parte di chi, per esempio, gioca a pallone o usufruisce dei giochi che dovrebbero essere riservati solo ai più piccoli.
“I giochi per esempio, vengono utilizzati anche dagli adolescenti, ragazzini di 15-16 anni, e occorre sempre riprenderli e si rompe il gioco bisogna aspettare tanto per ripararlo.
Inoltre sono tanti i problemi quando il parco è chiuso: ci saltano dentro i ragazzi, rovinano i giochi, rompono i cestini, pasticciano. Tante cose, insomma, è capitato anche che bruciassero i giochi”.
Risentite qui l’intervista ad Andrea Cogoni di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: