Ma quale scippo delle acque sarde, “le cartine erano sbagliate”

Sul caso del presunto scippo delle acque territoriali sarde e liguri da parte della Francia che ha scatenato un mare di polemiche arriva il comunicato del Ministro Francese dell’Ambiente Nicola Hulot: “Errore nelle cartine, sono state corrette”

Ma quale scippo delle acque sarde e liguri da parte dei francesi. La cartina che definiva i confini delle acque territoriali era sbagliata. Sul caso che ha scatenato gli animi e e le proteste in primis del deputato Mauro Pili mette la parola fine con un comunicato il ministro francese dell’Ambiente, Nicolas Hulot :” Nell’ambito della consultazione, prima dello sviluppo del documento strategico del Mediterraneo, abbiamo lanciato una consultazione pubblica online che scade il 25 marzo. Ci siamo accorti che le prime mappe pubblicate contengono degli errori relativi alla delimitazione marittima con l’Italia: queste mappe sono state corrette”.
Mauro Pili il promotore della crociata continua l’attacco: “La Francia costretta a fare retromarcia. Il ministro francese ha comunicato il ritiro delle carte dell’accordo di Caen che scippavano le acque internazionali a nord della Sardegna. Si tratta di un risultato straordinario ottenuto contro tutti, compresi quei cialtroni che hanno parlato di bufala senza sapere nemmeno di cosa parlavano.La mia denuncia è stata puntuale e chiara. Sono stati beccati e sono stati costretti a cambiare il tutto a 4 giorni dalla scadenza”