Poliziotto ucciso da un colpo di pistola, dramma al poligono sardo di Soddì: addio a Sergio Di Loreto

La tragedia durante un’esercitazione. La vittima, un assistente capo della polizia di 48 anni, era da qualche giorno ad Abbasanta per un corso di aggiornamento. Inutili i soccorsi, Di Loreto lascia moglie e tre figli

Dramma nel poligono sardo di Soddì. Sergio Di Loreto, assistente capo della polizia, in servizio alla questura di Agrigento, 48 anni, è morto per un colpo partito per errore durante un’esercitazione. Il proiettile l’ha preso in pieno, non lasciandogli scampo: a esplodere il colpo un suo collega, in modo totalmente accidentale, stando alle prime informazioni che trapelano. Di Loreto aveva lavorato a lungo a Roma, prima al reparto Scorte e poi all’ispettorato del Viminale. Sul luogo della tragedia è arrivato l’elisoccorso nel giro di pochi minuti, ma ogni tentativo di salvare l’agente si è purtroppo rivelato vano. Il poliziotto era da qualche giorno al Caip di Abbasanta per un corso di aggiornamento dedicato proprio alle scorte.
Un dramma che colpisce tutti i suoi colleghi e la famiglia di Sergio Di Loreto: a piangerlo, in Sicilia, ci sono la moglie e tre figli.


In questo articolo: