Poetto invaso dai rifiuti dopo la mareggiata, Truzzu: “Ripuliamolo tutti insieme”

Plastica, cartacce, bottiglie: l’arenile, dopo le mareggiate di Pasquetta, è sporco. L’iniziativa del candidato sindaco del centrodestra: “Sabato tutti con bustoni e guanti, ma non tocchiamo le alghe”

Le ultime mareggiate hanno ricoperto la spiaggia del Poetto, un po’ ovunque, di rifiuti. Plastica, cartacce, bottiglie, tappi, buste mezzo distrutte: c’è di tutto sull’arenile. Paolo Truzzu, candidato sindaco del centrodestra, lancia l’iniziativa “ripuliamo il Poetto”, fissando una data – sabato 27 aprile – e un orario – le 10, davanti alla Quarta fermata – e chiamando a raccolta tutti i cagliaritani: “La mareggiata dei giorni scorsi ha lasciato sulla spiaggia di Cagliari tanti rifiuti portati dal mare che ha invaso l’arenile.Sabato 27, con un gruppo di amici, abbiamo organizzato una giornata di pulizia straordinaria del Poetto.
Ci incontreremo alle 10 alla IV fermata davanti all’Emerson. Chi volesse essere dei nostri non deve far altro che presentarsi all’appuntamento armato di bustoni, guanti e buona volontà”.

“Se ognuno di noi riempirà una busta, eviteremo che tutto ciò che l’acqua ha portato sull’arenile ritorni in mare. Alghe escluse, ovviamente”.