Piste ciclabili a Cagliari, l’ex assessore di Floris contro la giunta Truzzu: “Geni della politica”

Duro attacco dell’ex assessore al Traffico Businco: “Caos indescrivibile generato dalla riduzione ad una sola corsia del traffico in via Romagna e via Liguria. Scontentano tutti. Furiosi i commercianti. Delirio davanti al Pacinotti nelle ore di punta. Vergogna”

E’ ancora polemica sulle piste ciclabili a Cagliari. Ettore Businco, ex assessore al Traffico della giunta di Emilio Floris attacca l’esecutivo di Truzzu sulle vie dedicate alle biciclette.

“Ripresa in grande della costruzione delle piste ciclabili a Cagliari”, scrive Businco nella propria pagina Facebook, “della inutilità e pericolosità di quelle già in essere in gran parte della Città, mi pare che nessuno possa dubitare. Pericolosità certificata dagli stessi ciclisti, me compreso, che le evita come trappole mortali, follia di una amministrazione in piena confusione, aggrappata allo stupido “…era già stato deciso dalla giunta precedente”… Il caos indescrivibile generato dalla riduzione ad una sola corsia del traffico in via Romagna e via Liguria, con file di auto che dal semaforo di via dei Giudicati arrivano al T Hotel, ha tuttavia esasperato il quadro. Domanda: a beneficio di chi, il Comune sta somministrando questa follia di piste senza senso? Proviamo ad analizzare sommariamente la situazione. Non certo i ciclisti che come è sotto gli occhi di tutti, non le usano; sicuramente contro gli automobilisti, costretti da qualche giorno a barcamenarsi in un traffico impazzito; contro i commercianti, fra i più incazzati di tutti; contro gli studenti e contro i loro accompagnatori (andate a vedere cosa sta succedendo nelle ore di punta di fronte al Pacinotti); contro l’elettorato di centrodestra che aveva sperato nella eliminazione delle vecchie piste; ma anche contro l’elettorato di centrosinistra, che aveva comunque visto nel nuovo Sindaco il risolutore della stupidaggine di Zedda. Insomma, abbiamo di fronte dei geni della politica, che sono riusciti a scontentare tutti. E’ paradossale sentire i fautori di questo gran casino difendere le piste in costruzione dicendo le amenità più disparate ma mai l’unica cosa che davvero si dovrebbe sentir dire: “Costruiamo le piste ciclabili perché sono utilizzate da migliaia di ciclisti, perché sono sicure, perché hanno migliorato la circolazione e il traffico a Cagliari…” Vergogna”


In questo articolo: