Notte di terrore per 4 ragazzi al Poetto di Quartu: investiti da un’auto pirata e vivi per miracolo

Contusioni, ferite, un arto fratturato e una spalla lussata

Erano circa le 5,50 del mattino del 13 agosto e i ragazzi, di età compresa tra i 23 e i 25 anni, tutti dell’hinterland cagliaritano, dopo una serata trascorsa in uno dei locali del litorale si accingevano ad andare via.
“Ci siamo fermati un po’ nei parcheggi sterrati – racconta uno dei giovani – per fumare una sigaretta quando, ad un certo punto, una macchina, un Peugeot 208 bianco con a bordo almeno 2 persone, investe me e altri tre miei amici, cercando di ucciderci, per poi scappare a grande velocità.
Appena successo il fatto – prosegue il giovane – ho chiamato le forze dell’ordine due volte che non si sono recate sul posto. Sono arrivate due ambulanze che ci hanno trasportato al poclinico di Monserrato dove siamo stati visitati e usciti con dei referti che vanno dai 15 ai 30 e passa giorni di cure. Abbiamo esposto denuncia ma per ora non sappiamo ancora di chi si tratta”.
Tanto lo spavento per i 4 ragazzi che, ancora increduli, non riescono a capacitarsi dell’accaduto. “Siamo stati fortunati a non aver riportato conseguenze peggiori”.


In questo articolo: