Monserrato in lacrime dice addio a Pino Canu: “Grazie per aver sempre difeso i più deboli”

Chiesa de La Salle Strapiena per l’ultimo saluto al presidente dell’Asnet. Tra i banchi anche il senatore Emilio Floris e l’ex sindaco monserratino Tonio Vacca: “Addio a un amico e un volontario unico, sempre dalla parte dei più deboli”

Centinaia di monserratini salutano per l’ultima volta Pino Canu, morto ieri a sessantotto anni. Consigliere comunale e provinciale, una vita spesa anche tra il suo lavoro di tecnico di Dialisi e presidente dell’Asnet (Associazione sarda dei nefropatici, emodializzati e trapiantati). Anni e anni di battaglie e vittorie, tanti volontari e pazienti piangono la scomparsa di Canu, avvenuta a causa di una malattia. Presenti, al primo banco della chiesa de La Salle, la moglie e i due figli. E, tra le bancate, ci sono anche volti noti di quel mondo della politica per anni “frequentato” da Canu: l’ex sindaco di Cagliari e attuale senatore di Forza Italia Emilio Floris, l’ex sindaco di Monserrato Tonio Vacca, giusto per fare un paio di nomi. E poi, ovviamente, tanti medici, associazioni di volontariato e pazienti.

In lacrime e molto commosso per la scomparsa di Pino Canu è il suo amico e collega di tante battaglie, Pino Argiolas, presidente della onlus Prometeo: “Addio per sempre a un amico e un volontario unico. Pino è sempre stato dalla parte dei più deboli”.


In questo articolo: