Mille loculi, 500 ossari e nuovo look per il cimitero di Pirri: via i vecchi alberi

L’intervento prevede anche una riqualificazione generale che comprende la ristrutturazione dei prospetti e dei camminamenti, il rifacimento della rete idrico-fognaria e dell’illuminazione. Tutti gli alberi presenti nella fascia di allargamento saranno espiantati e reimpiantati

Mille loculi, 500 nicchie-ossari e nuovo look per il cimitero di Pirri. Il progetto è stato presentato oggi nel corso della commissione comunale Lavori pubblici, scaturita da una mozione presentata dal capogruppo Fdi Antonello Floris che aveva puntato l’indice sul rifacimento dei camminamenti all’interno del camposanto.

Con un finanziamento (che risale al 2012) da 2,5 mln di euro verrà realizzato l’ampliamento con una fascia di otto metri in cui troveranno posto circa 1.000 nuovi loculi e 500 nicchie. L’intervento prevede anche una riqualificazione generale che comprende la ristrutturazione dei prospetti e dei camminamenti, il rifacimento della rete idrico-fognaria e dell’illuminazione. Tutti gli alberi presenti nella fascia di allargamento saranno espiantati e reimpiantati. I lavori partiranno nell’autunno 2022 e dureranno 365 giorni. L’inizio dei lavori a settembre. “Sono soddisfatto”, dichiara Floris, “finalmente i pirresi potranno tumulare i propri cari all’interno del proprio territorio, evitando i disagi alle persone anziane che potranno visitare più frequentemente i  defunti”.

“Un’opera attesa da troppo tempo a causa di un difficile percorso amministrativo fatto di ricorsi e burocrazia”, ha dichiarato il presidente della commissione lavori pubblici Umberto Ticca, Riformatori “al momento, la nostra preoccupazione principale è quella di lavorare per rispettare i tempi per permettere ai pirresi di avere un luogo confortevole e accogliente dove poter seppellire e ricordare i loro cari. Ringraziamo per l’impegno profuso l’assessora ai lavori pubblici Gabriella Deidda.

“I cittadini hanno appreso con sollievo questa notizia”, ha aggiunto Enrica Fois, consigliera della Municipalità di Pirri, Riformatori, “ infatti, con l’ampliamento è possibile intravedere la fine dei disagi che la popolazione anziana di Pirri ha sofferto negli ultimi anni nel doversi recare al Cimitero di San Michele per dedicare   un   pensiero   ai   propri   cari   defunti. Per   Pirri,   il   cimitero   rappresenta   un   elemento fondamentale del sentirsi comunità.”

 

 


In questo articolo: