Mercato San Benedetto in agonia: “D’estate qui e’ il deserto”-VIDEO

Pochi parcheggi e un calo dei clienti di almeno il 40 per cento: “Una disperazione”. 

Un tempo il mercato della Sardegna, oggi punto di riferimento di pochi cagliaritani, soprattutto d’estate. Il mercato di San Benedetto di Cagliari quasi un deserto con poche decine di persone che girano tra i box. “Una disperazione – spiega Federico Iale, titolare di una formaggeria – Tra pochi parcheggi, e a pagamento, e la crisi i clienti sono diminuiti di almeno il quaranta per cento. E d’estate e’ anche peggio. La gente ormai risparmia sul mangiare per poter pagare le tasse”.
 
Un no generale all’apertura serale. “Non serve a niente e per noi sarebbe insostenibile visto che la nostra sveglia suona ogni mattina alle quattro – dice Sabrina Massidda, titolare insieme al marito di un box di frutta e verdura – Vogliamo più parcheggi e che vengano fatti dei controlli intorno al mercato: durante l’estate si moltiplicano gli ambulanti e per noi è un danno”. “Questo è un periodo in cui i cagliaritani si spostano per le vacanze – sottolinea Efisio Vacca, storico macellaio del mercato – e gli anziani non escono per via del caldo. E poi c’è la concorrenza dei centri commerciali, che ormai aprono fino a mezzanotte. Fortunatamente lavoriamo bene con le consegne a domicilio”. E poi il ricordo malinconico del passato. “Cinquant’anni fa questo era il mercato di tutta l’isola – racconta commosso Efisio Vacca – Farlo tornare a quei tempi sarebbe un sogno”. Guardate le VIDEO INTERVISTE
 
 


In questo articolo: