La Sea Watch varca le acque territoriali italiane, la comandante: “Basta, entriamo”

Carola Rackete in un post su Twitter: “Ho deciso di entrare in porto a Lampedusa. So cosa rischio”. Matto Salvini in diretta Facebook: “Mi sono rotto le palle” di vedere “l’Italia trattata come un paese di serie B. L’Olanda ne risponderà”

“Basta, entriamo. Non per provocazione, per necessità, per responsabilità”. Così dal profilo twitter, la Sea Watch 3 ha annunciato l’intenzione di entrare nelle acque territoriali italiane. Nel post precedente, si rilanciano le parole della comandante Carola Rackete: “Ho deciso di entrare in porto a Lampedusa. So cosa rischio ma i 42 naufraghi a bordo sono allo stremo. Li porto in salvo”. CONTINUA A LEGGERE SU AGI.IT


In questo articolo: