La Saras spiega l’incidente: “Avaria alle pompe di distillazione”

La nota ufficiale della Saras dopo l’allarme di questa notte: “Uno degli impianti di distillazione   ha avuto una perdita che ha generato un focolaio, subito è scattato l’allarme e il piano di emergenza”

Alle 2,45 di oggi, nel sito industriale Sarlux di Sarroch, una pompa di uno degli impianti di distillazione ha avuto una perdita, che ha generato un focolaio molto limitato rapidamente eliminato dal personale operativo in turno nello stesso impianto. L’intervento degli addetti e l’entrata in funzione dei sistemi antincendio fissi, disseminati in tutta la raffineria, hanno permesso di riportare la situazione alla normalità in pochi minuti, tanto che l’impianto non è mai stato fermato né ha subito alcun danno. Dal punto di vista ambientale, non è stata rilevata alcuna anomalia.

 

Il Piano di emergenza. Come previsto dal Piano di Emergenza Interno, è stata attivata in via precauzionale la segnalazione di emergenza per avvisare il personale presente nello stabilimento. L’allarme è rientrato dopo poco tempo, senza la necessità che entrasse in azione la squadra antincendio della raffineria.

 

Le cause. Sono in corso i controlli e le analisi necessarie per identificare le cause dell’avaria del componente in questione, una pompa che è stata oggetto, di recente, di una manutenzione generale.

 

I precedenti. Sarlux (controllata dalla Saras S.p.a.) da tempo mette in atto azioni specifiche per migliorare l’affidabilità dei suoi impianti, che hanno portato a registrare zero eventi nel 2014 e facendo risalire al 2013 l’ultimo caso, anch’esso di entità modesta.

 

La manutenzione. Il metodo e la logica di manutenzione adottati da Sarlux sono quelli della prevenzione, per cui vengono effettuati controlli periodici e interventi con regolare cadenza, prima che il ciclo di vita del più piccolo componente possa entrare in una fase critica.


In questo articolo: