Paola “pet sitter” a Pirri,sfida la crisi grazie ai suoi amici animali

Conosciutissima, è diventata un’icona. Sono sempre di più a Cagliari gli appassionati di animali che si inventano un lavoro come dog sitter: “Ma non ci si improvvisa, io non uso gabbie”

In tempo di crisi e di precariato anche la cura degli animali può diventare un valido lavoro, specie se a tempo pieno e se animato da vera passione. Paola ne ha fatto una vera professione. Conosciutissima e apprezzata a Pirri, ogni giorno la si vede girare per le strade con il passeggino – trasportino a pedali. All’interno trasporta i cagnolini più piccoli e bisognosi di attenzioni, a volte di pochi mesi, mentre avanza accompagnata da una schiera di quattrozampe. A volte con due, a volte con tre, altre perfino con dodici, è facile incontrare ai giardini questa curiosa chimera un po’ umana, un po’ bicicletta e un po’ canina. Tanto che alcuni non possono fare a meno di immortalarla con il proprio smartphone.

“Faccio assistenza, asilo o accompagno per semplici passeggiate” ci racconta. “Sono disponibile ad accogliere in casa cani, purchè di piccola e media taglia e femmine, non per sessimo, ma per una serena convivenza con le mie quattro cagnoline. I maschi li passo a prendere a domicilio. Tra lavoro, vacanze, impegni improvvisi e malattie sono in tanti a doversi assentare e a non poter garantire le passeggiate o il cibo ai propri animali domestici: lo faccio io per loro”. “Il rischio – ci racconta – è di  affidare gli animali a gente improvvisata, con conseguenze a volte traumatiche. Io per esempio non uso gabbie”. Tra gli ospiti di Paola anche molti animali in cura o con gravi handicap. E naturalmente non solo cani: amici a 4 o 2 zampe, col becco o senza, come recita il motto sul suo biglietto da visita.

Potete contattare Paola alla mail [email protected]