La nuova beffa della scuola: 700 prof sardi idonei lasciati senza cattedra

La denuncia della deputata Romina Mura: “E’ semplicemente inaccettabile scoprire che l’Ufficio scolastico regionale della Sardegna non è in grado di pubblicare le graduatorie della primaria e che di conseguenza 700 docenti idonei verranno lasciati fuori dalle aule, senza essere assunti”

La nuova beffa della scuola: 700 prof sardi idonei lasciati senza cattedra. La denuncia della deputata Romina Mura: “E’ semplicemente inaccettabile scoprire che l’Ufficio scolastico regionale della Sardegna non è in grado di pubblicare le graduatorie della primaria e che di conseguenza 700 docenti idonei verranno lasciati fuori dalle aule, senza essere assunti. Mi rivolgo al ministro Bianchi affinché si trovi un modo per superare l’imbuto di questa burocrazia e che, a causa di questo ritardo, questo personale almeno non perda l’opportunità di accedere all’assunzione che era a portata di mano. La scuola è una delle più grandi debolezze della nostra Isola e abbiamo l’occasione per rinforzarla e dare dignità a lavoratori ancora precari”. Lo dichiara la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd), reagendo a una lettera aperta di 700 docenti sardi che hanno superato il concorso ordinario perla scuola primaria e sono in attesa di essere inseriti nelle graduatorie per l’anno scolastico 2022/23.


In questo articolo: