La Cantina Santa Maria La Palma sfida l’Intelligenza Artificiale: «Guarda cosa sa fare l’uomo»

Cara Intelligenza Artificiale, guarda cosa sa fare l’uomo: la Cantina Santa Maria La Palma racconta la linea di vini Prestige, eccellenza dell’azienda.

Pubbliredazionale

Cantina Santa Maria La Palma

La Cantina Santa Maria La Palma sfida l’Intelligenza Artificiale: «Guarda cosa sa fare l’uomo»

Cara Intelligenza Artificiale, guarda cosa sa fare l’uomo: la Cantina Santa Maria La Palma racconta la linea di vini Prestige, eccellenza dell’azienda

 

 

Ogni tanto è bene ricordare all’intelligenza artificiale cosa sa fare l’uomo. È questo il messaggio scelto dalla Cantina Santa Maria La Palma per accompagnare i vini della Linea Prestige, tre etichette di alto livello prodotte dall’azienda algherese.

In un momento in cui l’interesse verso l’Intelligenza Artificiale è sempre più alto, l’azienda sarda vuole focalizzare l’attenzione sull’importanza del lavoro dell’uomo, da sempre alla base dei prodotti di maggiore qualità, in particolare nell’agricoltura.

 

 

La Cantina Santa Maria La Palma è un’azienda cooperativa composta da circa 300 soci, 300 contadini che lavorano insieme coltivando oltre 700 ettari situati nell’area del nord ovest della Sardegna, concentrati nelle campagne di Alghero, una delle aree maggiormente vocate alla coltivazione vitivinicola.

Il coinvolgimento delle persone è dunque alla base del lavoro della cantina. Da qui, l’idea della campagna – studiata con l’agenzia Quom3 – e del messaggio così originale e forte.

 

 

«L’idea alla base è semplice. In un mondo sempre più digitale e automatizzato, vogliamo ricordare che non esistono solo computer, stringhe di codice e algoritmi. Ci siamo anche noi, esseri umani, e siamo in grado di fare molte cose. Ad esempio ottimi vini, come quelli della linea Prestige. Tre vini eccellenti come questi potevano nascere solo da un territorio unico come Alghero, dall’armonia perfetta fra la vite, la terra e l’uomo. Da chi sa metterci il cuore e anche l’intelligenza. Tutt’altro che artificiale», sottolineano dall’azienda. «Vogliamo dirlo a tutti, vogliamo che tutti lo sappiano: Cara Intelligenza Artificiale, ricorda cosa è in grado di fare l’uomo».

Le tre bottiglie della Linea Prestige sono le tre grandi R dell’azienda: Ràfia, Vermentino di Sardegna DOC; Redìt, Cannonau di Sardegna DOC Riserva, e Recònta, Cagnulari Alghero DOC Riserva.

 

 

I tre vini sono stati apprezzati in diverse competizioni internazionali, dal Grenaches du Monde al Concour International de Bruxelles, passando per il Merano Wine Festival, dove hanno ricevuto importanti premi.

Ràfia, Redìt e Recònta rappresentano tre bottiglie fatte dall’uomo, per l’uomo. Tre vini d’eccellenza, che raccontano quanto la sapiente arte del lavoro umano sia importante, unita alla qualità straordinaria del territorio di Alghero.

 

 

Per produrre questi vini si fondono insieme tradizione e innovazione, terra e cuore, natura e mani.

Perché l’uomo resta al centro di tutto, in particolare quando si parla di grandi vini.

E la Cantina Santa Maria La Palma ci tiene a sottolinearlo.