Italia, nuovo stato di emergenza per la guerra sino al 31 dicembre: “Inviamo armi e mezzi all’Ucraina”

Ok di tutto il governo allo stato di emergenza e all’invio di armi e altri mezzi all’Ucraina: stato di emergenza sino al 31 dicembre

Italia, nuovo stato di emergenza per la guerra sino al 31 dicembre: “Inviamo armi all’Ucraina”. Il 31 marzo finirà lo stato di emergenza per il Covid, ma intanto ne sta per iniziare un altro: sino al 31 dicembre 2022, con l’Italia che si impegna a inviare armi e soldati per aiutare l’Ucraina attaccata dai russi, proprio nel giorno in cui qualche spiraglio esce dai negoziati in corso. Approvato a Palazzo Chigi un pacchetto di misure urgenti per assicurare soccorso e assistenza alla popolazione ucraina. Il Consiglio dei ministri ha deciso di incrementare le misure di soccorso e assistenza alle persone che, in maniera massiccia, stanno cercando e cercheranno rifugio nell’Unione Europea. Per questo motivo ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza, fino al 31 dicembre 2022, rivolto ad assicurare soccorso e assistenza alla popolazione ucraina sul territorio nazionale in conseguenza della grave crisi internazionale in atto”, conferma il nostro giornale partner Quotidiano.net. È quanto approvato dal Cdm all’unanimità, secondo quanto riferisce una nota di Palazzo Chigi, con il decreto legge che introduce ulteriori misure urgenti in relazione agli sviluppi della crisi in Ucraina. Il provvedimento prevede un intervento per garantire sostegno e assistenza al popolo ucraino attraverso la cessione di mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari alle autorità governative dell’Ucraina.


In questo articolo: