In Italia ci sono ottomila gatti neri da adottare: “Basta con le superstizioni, sono bellissimi”

“Sono due milioni i gatti neri in Italia, e nonostante si sia risolta da tempo la questione dei sacrifici dei gatti neri da parte dei gruppi satanisti ed esoterici, rimangono ancora vive le superstizioni legate alla presenza del micio nero in particolare i gatti neri sono considerati a torto portatori di iella”

Sono due milioni i gatti neri in Italia, e nonostante si sia risolta da tempo la questione dei sacrifici dei gatti neri da parte dei gruppi satanisti ed esoterici, rimangono ancora vive le superstizioni legate alla presenza del micio nero in particolare i gatti neri sono considerati a torto portatori di iella. Infatti sono ancora molte le remore a continuare a camminare se un gatto nero ci attraversa la strada, oppure molti considerano nefasta la presenza del gatto nero tra le mura domestiche.

Superstizioni che portano spesso alla morte per questi bellissimi gatti, la cui diffusione è comunque in costante aumento nelle famiglie italiane dove sono oramai oltre un milione i gatti neri presenti, mentre gli altri vivono in colonie feline o comunque allo stato selvatico. La vera piaga di questi anni è la difficoltà a far adottare gli ottomila gatti neri presenti nei rifugi italiani per questo ci auguriamo che la giornata di domani possa servire anche a smantellare questa ultima barriera e a far trovare casa ai gatti neri che ancora vivono, alcuni da molti anni nei rifugi e nei gattili italiani.

ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE– ITALIAMBIENTE


In questo articolo: