Il virus avvolge la Sardegna, ha l’incidenza più alta d’Italia e gli ospedali tornano a riempirsi

Sono dati molto preoccupanti quelli che emergono dall’ultimo monitoraggio Iss: con 136 casi ogni centomila abitanti l’Isola è “maglia nera” tra tutte le regioni. I letti occupati, anche in terapia intensiva, schizzano oltre il 4%.

La Sardegna ha l’incidenza più alta d’Italia, stando all’ultimo monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità: 136 casi ogni centomila abitanti, nessuna regione fa peggio. In tutta Italia l’incide Rt arriva a 1,57. E nell’Isola, in particolare, superano abbondantemente la soglia del quattro per cento i posti letto occupati da malati Covid sia in reparti standard sia nelle terapie intensive. Sono numeri decisamente preoccupanti: la soglia di riempimento del 10 per cento che farebbe scattare la zona gialla non è molto lontana, soprattutto se si considera che siamo nel pieno della quarta ondata, che i contagi nell’Isola non diminuiscono soprattutto a causa della variante Delta che sta trovando spazio tra i giovani e i non vaccinati e, per fare l’esempio reale più recente, che al Santissima Trinità, il primo Covid hospital di Cagliari, ha riaperto il reparto di Rianimazione per non mettere sotto stress quello che è stato, per un pò di tempo, l’unico Covid hospital, il Binaghi.
E l’Isola continua a restare, anche, in fascia di rischio moderata, dopo aver conquistato, tre settimane fa, quella meno preoccupante, la fascia bassa. 


In questo articolo: