Il Covid molla la presa, Sardegna da zona bianca con l’Rt più basso d’Italia

Numeri bassissimi, l’Isola tra nove giorni dice addio a restrizioni e coprifuoco: gli ospedali continuano a svuotarsi, nessuna allerta segnalata

Rt a 0,61, la media nazionale e 0,78 ma, soprattutto, appena 426 casi nuovi segnalati in una settimana. La Sardegna ha la circolazione del Covid più bassa di tutta l’Italia per la seconda settimana consecutiva e si garantisce, ormai definitivamente, la zona bianca dal prossimo 31 maggio. Tutti gli indicatori sono al ribasso, i reparti degli ospedali continuano a svuotarsi e non c’è nessuna allerta segnalata. È quanto emerge dal monitoraggio settimanale sull’andamento del Covid in Italia da parte dell’Istituto superiore di Sanità. L’Isola si prepara a vivere gli ultimi nove giorni in zona gialla, per poi andare in bianca (cioè con zero restrizioni e nessun coprifuoco) proprio all’inizio della stagione estiva. Da lunedì, inoltre, tutta l’Italia sarà in zona gialla, segno che anche i vaccini stanno contribuendo a frenare, nettamente, l’avanzata del Coronavirus che, anzi, sembra che stia mollando sempre più la presa.

 

“Con il monitoraggio e le conseguenti ordinanze di oggi l’Italia sarà tutta in area gialla. È il risultato delle misure adottate finora, del comportamento corretto della stragrande maggioranza delle persone e della campagna di vaccinazione. Continuiamo su questa strada con fiducia, prudenza e gradualità”. Così il ministro della Salute, Roberto Speranza.


In questo articolo: