Guasto alla diga del Cixerri, il sindaco Porcu: “Prima viene la sicurezza dei cittadini”

Infiamma la polemica sullo spreco dell’acqua nella diga del Cixerri a Uta, parzialmente svuotata per un guasto. Il Sindaco Porcu:”Ora pensiamo alla tutela dell’incolumità pubblica, c’era rischio esondazione”. Ma è anche critico: “Il comune da solo non può far fronte a un’emergenza del genere”

Continua a infiammare la polemica per lo spreco d’acqua nella diga del Cixerri, a Uta, che dalla scorsa notte sta rilasciando migliaia di litri d’acqua in mare. Le operazioni di svuotamento sono dovute a un improvviso guasto nell’impianto oleodinamico, e l’Enas ha dovuto provvedere allo scarico parziale della diga. Che dopo le provvidenziali piogge degli ultimi giorni l’avevano riempita. A causa della situazione di emergenza il Sindaco Giacomo Porcu ha emanato due ordinanze che vietano la circolazione sui due ponti che attraversano il fiume, almeno fino a domani. Quello che da via Ponte conduce a Monte Arcosu e  il secondo in località Bannaxius a valle sulla via Sant’Ambrogio.

“Purtroppo si è trattato di un guasto, quindi dobbiamo pensare prima all’incolumità dei cittadini” commenta Porcu. C’era infatti il rischio concreto di esondazione. Ma il primo cittadino è anche critico: “Sono stato avvisato solo alle 20:30 di bloccare i guadi sul fiume, non c’erano stata pre allerta, quindi ci siamo trovati in una situazione critica. In poco tempo siamo comunque riusciti a inviare alcuni volontari, ringraziamo tutte le forze che si sono rese subito disponibili: Protezione civile, Barracelli, carabinieri, vigili del fuoco, e i tecnici del  genio civile che hanno presidiato durante l’emergenza. Ma in casi come questi ci vuole un piano sovraordinato, il comune non può essere lasciato da solo in una situazione di tale rischio.”