Cagliari, prodotti non a norma e merce contraffatta: maxi sequestro delle Fiamme Gialle

Sequestrati oltre 76 mila articoli non a norma in varie attività commerciali a Cagliari e nell’Hinterland. I titolari rischiano fino a 25 mila euro di multa

Nel corso dell’attività a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri e della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, le fiamme gialle del nucleo di polizia economico- finanziaria, del gruppo di Cagliari e delle tenenza di Iglesias e Sarroch hanno eseguito, nei giorni scorsi, distinti interventi nel cagliaritano. Sono stati sequestrati oltre 76 mila articoli non a norma.

Nel corso di un primo controllo, in un’attività di Cagliari, i finanzieri hanno riscontrato che la merce veniva venduta in violazione delle norme contenute nel codice del consumo: i militari hanno scoperto 69.191 articoli privi della corretta etichettatura e mancanti dell’indicazione dell’importatore e del fabbricante dirette a indicare la corretta e completa informazione in ordine alle caratteristiche dei beni.

Nel secondo intervento, in un esercizio commerciale di Iglesias, gli uomini della locale tenenza hanno trovato invece 507 giocattoli privi della marcatura “CE”, attestante la rispondenza dei prodotti ai canoni di sicurezza stabiliti a livello comunitario.

A Capoterra, in un negozio di articoli per la casa, i finanzieri della tenenza di Sarroch hanno trovato 473 articoli elettrici (accessori domestici e per auto, rasoi, accessori per telefonia ed informatica) privi di idonea documentazione attestante le caratteristiche di sicurezza che della marcatura “CE”.

I prodotti rinvenuti nei tre interventi sono stati sequestrati e le   attività commerciali sanzionate per  25.823 euro.

 A Cagliari, all’interno di un esercizio commerciale di vendita all’ingrosso, i militari del nucleo di polizia economico finanziaria hanno accertato la presenza di 6.083 giocattoli (tra cui macchinine, palloni peluche), alcuni riportanti marchi contraffatti ed altri non rispondenti alle normative in materia di sicurezza prodotti. Per il titolare dell’attività è scattata la denuncia e una multa che può andare fino a 25.823 euro.

 A Quartu, nei pressi di un supermercato a Flumini, i baschi verdi del gruppo di Cagliari hanno individuato un cittadino italiano di 60 anni intento a vendere 101 articoli tra capi ed accessori di abbigliamento e cd musicali. I primi, seppur dotati di un elevato grado di fattura, sono apparsi abilmente contraffatti, mentre i secondi erano privi del marchio Siae imposto dalle normative vigenti.  Anche in questo caso i prodotti rinvenuti sono stati sequestrati, e il titolare denunciato. (f.m)