Gino, il coniglio scappa e viene riportato dalla Polizia al proprietario: “Voleva gustarsi un po’ di libertà”

Agente Lisa racconta: “Storia a lieto fine, anche se mi è venuto il dubbio che anche Gino, come tanti altri animali, si volesse gustare un po’ di libertà in questo periodo dove, con gli umani a casa, hanno a disposizione strade, fontane e parchi”

Nei giorni scorsi una Volante in servizio a Montecatini Terme ha visto e recuperato un coniglio che correndo si era rifugiato sotto un macchina in sosta.
Non avendo il microchip era stato affidato all’ESAF.
Nei giorni seguenti, però, con una ricerca sui social hanno trovato il proprietario che ha potuto così riabbracciare il suo Gino.
Storia a lieto fine, anche se mi è venuto il dubbio che anche Gino, come tanti altri animali, si volesse gustare un po’ di libertà in questo periodo dove, con gli umani a casa, hanno a disposizione strade, fontane e parchi.

Agente Lisa


In questo articolo: