Follia sul bus a Rimini, somalo accoltella e ferisce 5 persone: un bimbo in fin di vita

È successo nella serata di ieri sull’autobus della linea 11 dove a un somalo è stato chiesto da due controllori di esibire il biglietto. L’uomo è stato fermato.

Cinque persone ferite tra cui un bambino di 6 anni, figlio di una coppia originaria del Bangladesh che domattina avrebbe avuto il suo primo giorno di scuola e che ora è in fin di vita. A Miramare si consuma la folle violenza a opera di un 26enne somalo. Il bilancio dell’aggressione di ieri pomeriggio è pesantissimo: 5 persone accoltellate, tra cui un bambino che ha avuto la sfortuna di trovarsi sulla strada dell’aggressore. Gli ha reciso la giugulare con un fendente: il piccolo, ricoverato all’ospedale Infermi questa mattina era ancora in prognosi riservata.

Tutto succede nel giro di pochi minuti, a bordo del bus della linea 11. Il giovane africano è tra i passeggeri. Gli si avvicinano i due controllori, due donne, per chiedergli il biglietto. Ma lui risponde estraendo il coltello. Aggredisce le due donne, ferendole davanti agli occhi attoniti degli altri passeggeri. Scatta l’allarme, l’aggressore intanto scappa per le strade. Prova a rapinare due automobilisti, uno dopo l’altro, per fuggire in auto. Non ci riesce, la sua furia è incontenibile. Lungo la strada, nella sua folle fuga, ferisce altre tre persone. Una di queste è un bambino di soli 6 anni.

 


In questo articolo: