Covid-19, i dubbi del virologo Di Pierri sulla Fase 2: “I dati non la consigliano”

“Al momento i dati non consigliano una fase 2, tra 10 giorni chissà. In Piemonte si rischia di richiudere tutto dopo due settimane” dice l’esperto del reparto malattie infettive dell’ospedale Amedeo di Savoia di Torino, membro della task force regionale

È scettico Giovanni Di Perri, virologo del reparto malattie infettive dell’ospedale Amedeo di Savoia di Torino, membro della task force regionale: “Il rischio di dover richiudere tutto dopo due settimane, purtroppo, esiste eccome. Almeno qui in Piemonte” dichiara in una intervista a Il Fatto Quotidiano. E lo dice non per allarmismo ma per realismo, giacché i numeri del Piemonte, infatti, continuano ad essere preoccupanti: l’aumento dei casi positivi in Italia, nei giorni 23-25 aprile, si è attestato su un -0,9%, mentre il Piemonte registra ancora un +2,3% e i decessi diminuiscono percentualmente la metà di quanto non si riducano nella vicina Lombardia.

Leggi su https://www.agi.it/cronaca/news/2020-04-27/fase-2-coronavirus-dubbi-virologo-8447396/


In questo articolo: