Coronavirus, la sfida del coraggio delle mamme cagliaritane: “Andrà tutto bene, appendiamo striscioni ai balconi per sperare con i nostri bambini”

Anna, mamma di via Santa Gilla, ha fatto partire una bellissima iniziativa a catena che è stata subito imitata in piazza Giovanni, in via Dexart, a San Michele. Una stupenda iniziativa di ottimismo, che le mamme raccontano così a Casteddu Online: “Siamo un gruppo di mamme, con i nostri bambini in casa, che ci stanno chiedendo cosa sta succedendo, perchè non usciamo di casa, e noi abbiamo voluto tranquillizzare i nostri figli così”

Coronavirus, la sfida del coraggio delle mamme cagliaritane: “Andrà tutto bene, appendiamo striscioni ai balconi per sperare con i nostri bambini”. Anna, mamma di via Santa Gilla, ha fatto partire una bellissima iniziativa a catena che è stata subito imitata in piazza Giovanni, in via Dexart, a San Michele. Una stupenda iniziativa di ottimismo, che le mamme raccontano così a Casteddu Online: “Siamo un gruppo di mamme, con i nostri bambini in casa, che ci stanno chiedendo cosa sta succedendo, perchè non usciamo di casa, e noi abbiamo voluto tranquillizzare i nostri figli così”.

Per questo la proposta delle mamme, per chi volesse partecipare all’iniziativa, è quella di appendere cartelli e messaggi di speranza e fiducia che invitino tutti a uscire dalla paura, dalla rassegnazione. Restando a casa, ma dando il messaggio che tutti quanti insieme, tutte le famiglie insieme, ce la faremo. E questa sfida la vinceremo, contro il Coronavirus e contro le nostre paure. Rispettando le normative, pregando, unendoci e dimostrando di essere una comunità vera. “Chi vuole può partecipare e unirsi alla nostra iniziativa, ne saremmo felici”. Nella foto, uno dei cartelli appesi per primi in città, in via Santa Gilla.


In questo articolo: