Concorsi al Comune di Cagliari, boom di domande: undicimila disoccupati in fila, decise le preselezioni

Prove preselettive per i concorsi al Comune di Cagliari. Un vero e proprio ciclone di domande: undicimila cagliaritani in fila per un posto a tempo indeterminato al Comune in tempi di disoccupazione che non si ferma. Comune “costretto” a fare una selezione prima dei concorsi


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Concorsi al Comune di Cagliari, boom di domande: undicimila disoccupati in fila, decise le preselezioni.

Prove preselettive per i concorsi al Comune di Cagliari. Un vero e proprio ciclone di domande: undicimila cagliaritani in fila per un posto a tempo indeterminato al Comune in tempi di disoccupazione che non si ferma. Comune “costretto” a fare una selezione prima dei concorsi.

Con riferimento ai concorsi scaduti in data 13 febbraio 2020, a firma del dirigente del Servizio Sviluppo organizzativo, l’avviso che stante il numero elevato di istanze proposte (oltre 11.000), il Comune dovrà procedere per tutti i concorsi alla effettuazione di prove preselettive, allo stato non imminenti, sia in considerazione della complessità e tempistica degli adempimenti propedeutici alle stesse, che in ragione della attuale emergenza Coronavirus.

Le relative date verranno dunque stabilite in prosieguo e rese note, almeno 15 giorni prima, mediante pubblicazione, con valenza di notifica a tutti gli effetti, nell’Albo pretorio online, consultabile nella sezione “Documenti e dati – Documenti albo pretorio – Atti del Comune” e selezionando nella casella “Tipo documento” la voce “BANDO DI CONCORSO O SELEZIONE DEL COMUNE” del sito internet istituzionale www.comune.cagliari.it . In alternativa, nella sezione “Amministrazione trasparente” alla voce “Bandi di concorso”, secondo quanto previsto all’articolo 7 dei relativi bandi pubblici.

Parimenti, con le stesse modalità di pubblicazione, verranno resi noti gli elenchi dei candidati ammessi alle prove e degli esclusi e comunque ogni altra comunicazione di interesse che si riterrà necessaria per lo svolgimento delle procedure.

Pertanto, non si darà riscontro alle richieste, anche telefoniche, tese a ottenere informazioni sul numero delle istanze di concorso pervenute, sulle probabili date relative allo svolgimento delle prove preselettive e sulle ammissioni o eventuali esclusioni dei candidati.


In questo articolo: