Cellino chiude il mercato del Cagliari: per Astori beffate le big

Il presidente annuncia: nessun movimento in entrata e in uscita

Come sempre Massimo Cellino non finisce mai di stupire. In una nota ufficiale del sito rosso-blù, il presidente ha dichiarato che il mercato (in entrata e in uscita) può ritenersi chiuso. Con queste parole si pone fine alla lunga telenovela che ha riguardato Davide Astori. Milan e Roma possono mettersi l’anima in pace e dovranno guardarsi attorno per trovare un’alternativa al centrale della Nazionale. Il Milan attendeva la sfida di stasera di Champions League per capire come agire nel mercato: la qualificazioni alla fase a gironi porterebbe ai rossoneri un tesoretto da spendere in questo finale di mercato per migliorare la rosa a disposizione di Allegri. La Roma, con i soldi della cessione di Lamela, guardava in casa rosso-blù per puntellare la difesa. Il comunicato della società chiude alla possibilità di cedere uno dei giocatori più importanti della squadra di Diego Lopez. Gli scettici pensano che si tratti di una manovra di mercato per non fare sconti sul cartellino e conoscendo il presidente Cellino tutto è possibile ma, questa volta difficilmente farà un dietro front.

Chiudendo le porte anche al mercato in entrata, non verrà effettuata dunque nessuna operazione in sostituzione di Thiago Ribeiro e lo staff tecnico ha deciso insieme alla società che non è necessario acquistare un terzino destro in quanto Dessena può interpretare quel ruolo in attesa del rientro di Francesco Pisano.

I tifosi del Cagliari possono finalmente tirare un sospiro di sollievo, ora attendono la riapertura dello stadio che potrebbe essere la vera ciliegina sulla torta della nuova stagione.



In questo articolo: