“Cari cittadini che avete distrutto la panchina rossa di San Vero Milis…ora diamo un gesto di solidarietà”

La lettera aperta del sindaco di San vero Milis dopo che i vandali hanno danneggiato la panchina contro la violenza sulle donne: “Vi chiedo un piccolo gesto di solidarietà alle donne e uomini dell’AVIS : una mail, una telefonata, una stretta di mano, o quello che vi suggerisce la vostra sensibilità..”

“Cari concittadini buongiorno,
vi chiedo alcuni minuti del vostro tempo per riflettere insieme, circa un brutto episodio capitato nella nostra comunità.
Alcuni ignoti hanno danneggiato la panchina rossa posta in piazza tre palme dall’AVIS per sensibilizzare e diffondere la cultura del rispetto tra le persone e, in particolare, sul preoccupante fenomeno della violenza di genere.
Un episodio grave perché indice di una superficialità crescente che tende a minimizzare atteggiamenti pericolosissimi per il mantenimento dei diritti fondamentali di uguaglianza, di libertà, di rispetto, cardine del nostro vivere civile.
Sono consapevole che la maggior parte di voi condanna l’episodio, sono sicuro che intimamente siamo stati colpiti tutti, ma penso che sia giunto il momento di rendere pubblica la vostra indignazione e la disapprovazione di un gesto che offende l’intera comunità.
Vi chiedo un piccolo gesto di solidarietà alle donne e uomini dell’AVIS : una mail, una telefonata, una stretta di mano, o quello che vi suggerisce la vostra sensibilità.
Vi auguro una buona giornata.
Luigi Tedeschi, sindaco di San Vero Milis”



In questo articolo: